Associazione Culturale equiLIBRI

 A cena con... Hilary Belle Walker
 

Home NovitÓ/Stampa Chi siamo Archivio Sostenitori Contatti

Solo il maltempo poteva rovinare una serata come quella da trascorrere a cena con... Hilary Belle Walker, ma il maltempo non c'Ŕ riuscito: nonostante l'incessante pioggia  del pomeriggio e l'umiditÓ che ci hanno impedito di mangiare all'aperto, e qualche difficoltÓ a farci sentire per via di un'acustica non proprio perfetta, tutto Ŕ andato per il meglio!

So che si potrebbe pensare che su queste pagine aggettivi come "interessante" e "simpatico" si sprecano per gli autori nostri ospiti. SarÓ che le nostre scelte sono sempre fatte con attenzione, sarÓ che si crea sempre un ambiente che mette a suo agio chiunque, sarÓ che gli autori danno il meglio di sÚ... ma, davvero, la serata in compagnia con Hilary Belle Walker Ŕ stata ricca di momenti "interessanti e simpatici". Hilary ha fatto colpo, oltre che per la sua indiscussa avvenenza, anche per un certo fascino di straniera, per il modo in cui si esprime in italiano e per la disarmante sinceritÓ con cui ha raccontato episodi della sua vita  - situazioni non certo usuali, che chi leggerÓ il suo libro ritroverÓ con grande piacere.

L'autrice americana si Ŕ infatti soffermata sul contenuto di alcune pagine del suo romanzo Case altrui (Cairo Editore). Un libro che si legge in fretta, che fa ridere, piangere, pensare... Ci sono le sue disavventure come libraia che ancora non conosce i nomi di alcuni autori (anche perchÚ magari hanno solo un nome e non un cognome) o che fa qualche gaffe con i clienti, che Ŕ stata impegnata in molti traslochi in pochi anni, che ha dovuto fare i conti con la mancanza di soldi, e con quella necessitÓ di scrivere che lei definisce quasi una malattia, tanto la fa star male.
Nel libro c'Ŕ un'umanitÓ molto varia, si parla molto degli amici che l'hanno aiutata nei momenti pi¨ difficili, degli ex fidanzati, di una bicicletta Blu e dell'immancabile Bart, il suo cane. C'Ŕ, insomma, tutto il "pianeta Hilary".
Un mondo tutto suo dove succedono cose strane e dove almeno un  lieto fine c'Ŕ, ma non Ŕ raccontato fra queste pagine: porta un codice a barre, quello del suo primo libro!

A Hilary non possiamo che augurare  di realizzare i tanti progetti di cui ci ha parlato (sceneggiature, romanzi...), di conservare sempre questa necessitÓ di scrivere e, se e quando ne sentirÓ il bisogno, di trovare una casa tutta sua.

Martedý 15 giugno
Castelletto di Cuggiono (MI)
Via al Ponte, 10

Men¨
Antipasto
Salumi nostrani
Bruschetteria

Primo
Risotto agli asparagi
Pennette al guanciale

Secondo
Grigliata di carne
Contorno di patate e verdure

Dessert
Buffet di dolci

Vino
Nero d'Avola
Chardonnais
Acqua minerale

 

Cliccare sull'album
per visualizzare tutte le foto

Rassegna Stampa

Donna Moderna - maggio 2010
Corriere della Sera
- 27 dicembre 2009
 

 

Lascia un commento o una proposta!

 

  Free Hit Counter

Inviare a scrivimi@equi-libri.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti.
Ultimo aggiornamento: 15-12-10